Legge sulle Pulsantiere in Ottone

Molti comuni italiani, come quello di Firenze, hanno da tempo approvato la normativa circa l'installazione OBBLIGATORIA di pulsantiere in Ottone, Bronzo e pietra locale nel loro centro storico:

Firenze

Art. 190 del Regolamento Edilizio del Comune di Firenze.

190.1 Campanelli, citofoni e videocitofoni

190.1.1 L'apposizione di campanelli, citofoni e videocitofoni deve avvenire, in genere, negli sguanci a lato del portone di ingresso.

190.1.2 Ove ciò non fosse possibile, essi potranno essere collocati in facciata, immediatamente a lato del portone di ingresso, in posizione tale da non alterare e coprire elementi architettonici e decorativi. E' inoltre consentita l'installazione sul portone di ingresso purchè la valenza storico-artistica del serramento lo consenta.

190.1.3 Non è mai ammessa la collocazione di campanelli, citofoni e videocitofoni su stipiti in materiale lapideo o comunque su elementi architettonici di rilirvo.

190.1.4 La pulsantiera deve essere unica e in essa devono essere riuniti ed ordinati tutti i campanelli delle varie unità che hanno accesso dal portone interessato. Potranno essere ammesse due pulsantiere solo nel caso di edifici che, pur con un solo ingresso, siano dotati di due pozzi scala. In tal caso le pulsantiere dovranno essere divise per scala e andranno collocate contrapposte tra loro (negli sguanci del portone o ai lati secondo quanto già disposto al comme 190.1.2) coerentemente con la posizione delle scale interessate.

190.1.5 Pulsantiere, citofoni e videocitofoni non devono essere collo cati a rilievo e, per quanto compatibile con le loro funzioni, dovranno tendere ad adeguarsi al piano della muratura su cui sono installati. Sono consentite coperture lievemente aggettanti a protezione degli apparecchi installati in facciata e non altrimenti protetti.

190.1.6 Le apparecchiature in questione dovranno essere realizzate con materiali consoni alla tradizione ed all'immagine della città storica (quali l'ottone, il bronzo, la pietra locale). Sono in ogni caso esclusi apparecchi con finitura superficiale in alluminio od in materiale plastico.

Queste scelte sono parte integrante del regolamento edilizio per la salvaguardia e recupero dei centri storici dei principali comuni italiani.
Regolamenti analoghi sono stati approvati in molte località italiane, per esempio: Siena, Follonica, Castelfranco, Volterra, Ponsacco, Pitigliano e molte altre. Qui sotto potete visionare alcuni esempi di leggi comunali che obbligano all'uso di campanelli in ottone:

RegioneProvComuneRegolamento ComunalePag.Art.
Emilia RomagnaBOBolognaBologna.pdf4288.6
VenetoBLBellunoBelluno.pdf719.7
VenetoVEMiraMira.pdf12216.2.C
MarcheAPGrottazzolinaGrottazzolina.pdf152.2.6
MarchePUUrbinoUrbino.pdf25A2.1
PugliaBAAltamuraAltamura.pdf182.4.2
PugliaLELecceLecce.pdf418.2.3
PugliaLEParabitaParabita.doc2217
BasilicataPZVenosaVenosa.pdf179.2
PugliaTAManduriaManduria.pdf172.4.2
LazioLTCisterna di LatinaCisterna di Latina.pdf179
LazioLTTerracinaTerracina.pdf97123
LazioRMCivitella San PaoloCivitella San Paolo.pdf610
LazioRMGenazzanoGenazzano.pdf2133
MoliseISIserniaIsernia.pdf7599.1
ToscanaARSansepolcroSansepolcro.doc87.6
ToscanaFIDicomanoDicomano.pdf95137
ToscanaGRFollonicaFollonica.pdf709.2
ToscanaGRGavorranoGavorrano.pdf1219
ToscanaPICastelfranco di SottoCastelfranco di Sotto.doc162.4.2
ToscanaPIPonsaccoPonsacco.pdf264.2
ToscanaPIVolterraVolterra.doc12.4.2
ToscanaSIBuonconventoBuonconvento.doc4586
ToscanaSIColle di Val d'ElsaColle di Val d'Elsa.doc222.4.2
ToscanaSISienaSiena.doc12.4.2
UmbriaTROrvietoOrvieto.pdf206142
SiciliaCTPaternòPaternò.pdf105.1.11
PiemonteCNAlbaAlba.pdf704
PiemonteCNCuneoCuneo.doc435.12
PiemonteTOLanzo TorineseLanzo Torinese.pdf3037 Bis
PiemonteTOLombardoneLombardore.pdf2232
PiemonteTOTorinoTorino.pdf144
PiemonteVCVercelliVercelli.pdf5552.5
SardegnaCIIglesiasIglesias.pdf13 

Scroll